Egodom Professional - Domotica Home, Yacht e Building Automation. Made In Italy, Open Source, Plug & Play.

www.domoticaegodom.it
Venerdì, 16 Settembre 2011 09:48

Normativa 64/08 obbligatoria

Vota questo articolo
(6 Voti)

Nuova Certificazione OBBLIGATORIA per "Prestazioni impianti elettrici".

Con il 1 Settembre 2011, la normativa n.64 introdotta nel 2008, diventa OBBLIGATORIA introducendo anche l'obbligo di rilascio del "CERTIFICATO DI CLASSIFICAZIONE" delle prestazioni dei nuovi impianti elettrici e di sicurezza, per tutto il settore residenziale, per qualsiasi superficie, siano essi di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione.

La normativa CEI 64/8 introduce nella Variante 3, Allegato A importanti modifiche che vanno ben oltre il semplice concetto di sicurezza dell'impianto elettrico, introducendo il concetto di PRESTAZIONI di impianti elettrico, sicurezza ed ausiliari, e definisce soprattutto LE DOTAZIONI MINIME degli impianti stesso, includendo la DOMOTICA.

Fino ad oggi infatti, per quanto paradossale, un impianto elettrico SENZA nessuna presa di corrente, risulterebbe a norma e pertanto certificabile, sempre secondo la 64/8.
Il nuovo Allegato A dal primo settembre avrà valore di norma, pertanto le prescrizioni contenute saranno obbligatorie, a completa tutela dei proprietari, che avranno un documento che certifica che gli impianti previsti rispondono ai requisiti minimi di sicurezza, usabilità e fruibilità.

Dettagli normativa 64/08 Allegato A Variante 3.

Le dotazioni minime previste sono classificate su 3 livelli:

Livello 1

In funzione della metratura, del numero dei locali e della tipologia, è prevista la dotazione minima di: prese, punti luce, numero di circuiti e 2 interruttori differenziali,

Livello 2

Sempre in funzione di dimensione, numero e tipo locali, la dotazione minima del livello 1 sale di quantità e devono essere presenti servizi aggiuntivi quali: video citofono, allarme anti-intrusione e controllo/stacco carichi,

Livello 3

Questo livello, oltre all'ulteriore aumento della dotazione minima dei componenti base e dei servizi aggiuntivi del livello 2, INTRODUCE LA DOMOTICA. Anche in questo caso (finalmente) viene data una definizione minima (esemplificativa e non esaustiva) del concetto di impianto domotico.Un impianto è definito domotico quando integra tra loro (ed ovviamente sono presenti) almeno 4 delle funzionalità di seguito elencate:

  • Anti intrusione
  • Controllo carichi
  • Gestione comando luci
  • Gestione temperatura (se non √® prevista una gestione separata)
  • Gestione scenari: insieme coordinato di azioni tra pi√Ļ elementi (*)
  • Controllo remoto
  • Sistema diffusione sonora
  • Rilevazione incendio (UNI 9795), se non √® prevista gestione separata
  • Sistema antiallagamento e/o rilevazione gas.

(*) esempio: luci, allarme, gestione temperatura, tapparelle, ecc.

Un impianto evoluto di livello 3 garantisce quindi confort, sicurezza ed un grande risparmio energetico, come peraltro dimostrato nelle tabelle di Classificazione Energetica impianti della normativa UNI CE 15232.
Per tutti questi motivi dal 1 settembre possiamo affermare che l'impianto domotico, probabilmente, entrer√† nelle case degli italiani non pi√Ļ solo come un gadget tecnologico per pochi, ma come elemento concreto di comfort, risparmio energetico e come aumento di valore dell'immobile.

Con Egodom³ puoi certificare il tuo impianto elettrico domotico a LIVELLO 3, già con la soluzione di base.

Nome:
Cognome:
mail:
telefono:
cap:
P.iva:
Compila qui per iniziare
Azienda:
FacebookGoogle BookmarksLinkedInRSS Feed